La prima delusione arrivò con la mancata partecipazione alla fase finale del campionato del mondo 1994 malgrado il ritorno in squadra di Michael Laudrup, che finì per accettare le direttive del CT. La nazionale fu eliminata dopo un serrato testa a testa con Spagna e Irlanda, giunte prima e seconda nel gruppo di qualificazione. Ottenne poi risultati altalenanti alle qualificazioni al campionato del mondo 2014. Vinse il girone di qualificazione davanti alla Croazia, costringendola agli spareggi. WikiZero Özgür Ansiklopedi - Wikipedia Okumanın En Kolay Yolu A partire dal 1952 si fa riferimento alla, The forgotten story of ... Danish Dynamite, the Denmark side of the mid-80s, The Politics of the Male Body in Global Sport: The Danish Involvement, Best teams never to win a World Cup: Denmark 1986, Why the 80s Denmark football side is the world's great cult team, Schmeichel steps back in time to EURO '92, Richard Moller Nielsen: Coach who led unfancied Denmark to unexpected victory in the European Championships of 1992, La nazionale danese di calcio ha convocato quattro giocatori di calcio a 5, Originariamente previsto per il 2020, fu posticipato al 2021 in seguito alla, Rappresentative sportive nazionali danesi, Nazionali vincitrici della Confederations Cup, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Nazionale_di_calcio_della_Danimarca&oldid=117688374, Voci con modulo citazione e parametro pagine, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Il mondiale in Sudafrica si rivelò una delusione, malgrado la squadra schierasse buoni giocatori come i difensori Daniel Agger e Simon Kjær, Martin Jørgensen a centrocampo e in attacco Dennis Rommedahl ed il veterano Jon Dahl Tomasson. Si qualificò ai Mondiali 2002 vincendo il proprio gruppo. Polonia in testa al girone a punteggio pieno insieme all'Irlanda. Fu ingaggiato al suo posto il norvegese Åge Hareide, già allenatore della Norvegia e di alcune quotate squadre di club scandinave, allo scopo di portare la squadra alla qualificazione al mondiale 2018 in Russia. Dopo una difficile vittoria per 1-0 sulla Scozia nella partita d'esordio, la Danimarca inflisse un pesante 6-1 all'Uruguay, campione uscente del Sudamerica. Nella fase finale fu battuta per 3-0 agli ottavi dall'Inghilterra dopo aver eliminato nella fase a gruppi la Francia campione del mondo in carica. Due anni dopo, all'europeo in Germania, i padroni di casa vinsero con lo stesso risultato, continuando la striscia positiva di vittorie tra amichevoli e partite competitive, e quattro anni dopo furono sconfitti nella finale di Euro 1992. La Nazionale di calcio danese Under-21 è la rappresentativa calcistica Under-21 della Danimarca ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica danese, la Dansk Boldspil-Union. [3], Tra le caratteristiche che fecero grande il gioco d'attacco di quella Danimarca, ribattezzata dai suoi entusiasti tifosi "Danish Dyanamite" (dinamite danese), vi fu un eccezionale dinamismo, lo spirito di gruppo e l'eccezionale cambio di passo nel dribbling di giocatori come Arnesen, Elkjær, Laudrup e i due Olsen, in grado di creare continuamente superiorità numerica. Équipe de France de football) è la selezione calcistica rappresentativa della Francia posta sotto l'egida della Federazione calcistica francese.. Ha vinto due campionati del mondo (Francia 1998 e Russia 2018), due campionati d'Europa (Francia 1984 e Belgio-Paesi Bassi 2000) e due Confederations Cup (Corea del Sud-Giappone 2001 e Francia 2003). Con il successo per 2-0 in finale sui campioni del Sudamerica dell'Argentina, divenne la prima nazionale europea ad aggiudicarsi una competizione ufficiale disputata in un altro continente. Danimarca Rosa aggiornata calendario schede dei giocatori valori di mercato calciomercato statistiche e tanto altro Le due squadre si sono inoltre incrociate all'Europeo del 1992, dove i padroni di casa Svedesi vinsero per 1-0 e nello spareggio per Euro 2016, vinto dai padroni di casa per 2-1 a Solna con reti di Emil Forsberg e Zlatan Ibrahimović, e terminato 2-2 a Copenaghen. Con la Danimarca totalmente sbilanciata in avanti, la Spagna completò l'opera in contropiede aggiudicandosi l'incontro per 5-1. Nonché – ed è il fatto davvero curioso – sei giocatori di calcio a cinque (Christopher Haagh, Victor Hansen, Adam Fogt, Christian Christensen, Kevin Jorgensen e Louis Veis), tra i … Il nuovo allenatore dovette far fronte al declino dei protagonisti del decennio precedente e assegnò la maglia titolare a giovani emergenti, fra i quali si distinsero il portiere Peter Schmeichel, i centrocampisti Kim Vilfort e John Jensen e gli attaccanti Brian Laudrup (fratello di Michael) e Flemming Povlsen. Nazionale di calcio della Danimarca: i successi. A causa di questo problema, i calciatori chiamati a rappresentare la Danimarca questa sera contro la Slovacchia, hanno deciso di scioperare rinunciando alla convocazione. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 2 gen 2021 alle 11:54. [3], Il risultato più prestigioso della nazionale danese fu l'inattesa vittoria agli Europei di Svezia 1992 sotto la guida tecnica di Richard Møller Nielsen, subentrato a Piontek del quale era assistente. Si qualificò per l'europeo 1996 giungendo seconda nel gruppo di qualificazione vinto dalla Spagna, che si confermò per l'ennesima volta la bestia nera dei danesi. Nel girone di qualificazione eliminarono l'Inghilterra di Bobby Robson, sconfitta 1-0 a Wembley con un rigore trasformato da Simonsen. Conclude il girone al 2° posto che permette alla Nazionale danese di essere testa di serie per le Qualificazioni al Mondiale 2022, dove viene sorteggiata con Austria, Scozia, Israele, Fær Øer e Moldavia. Rientrò in una competizione di alto livello alle Olimpiadi del 1948, tenutesi per la seconda volta a Londra, dove conquistò la medaglia di bronzo imponendosi sulla Gran Bretagna nella finale per il terzo posto, dopo la sconfitta con la Svezia in semifinale. La squadra non riuscì a disputare neanche il campionato del mondo 1978, fermata nelle qualificazioni da Polonia e Portogallo. La Nazionale di calcio danese Under-21 è la rappresentativa calcistica Under-21 della Danimarca ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica danese, la Dansk Boldspil-Union.La squadra partecipa al campionato europeo di categoria, che si tiene ogni due anni.. Tra i protagonisti vi furono Frank Arnesen, Søren Lerby, Jesper Olsen e Jan Mølby, maturati nell'Ajax sotto l'influenza di Johan Cruijff, nonché Preben Elkjær Larsen, potente attaccante formatosi in Belgio, e Michael Laudrup, raffinata punta diventato famoso in Italia. Si ripresentò alle Olimpiadi nell'edizione romana del 1960 ed ottenne una sorprendente medaglia d'argento, sconfitta in finale dalla Jugoslavia. Nei successivi quarti di finale, la Danimarca fu sconfitta con un netto 3-0 dalla Rep. Ceca. La DBU, aveva già scelto il successore di Hareide nel 2019 che sarebbe stato sostituito dopo Euro 2020, ma a causa della Pandemia globale di COVID-19, il nuovo allenatore Kasper Hjulmand, seguirà la Nazionale agli Europei del 2021. Sono tantissimi i giocatori che hanno vestito la maglia della Nazionale e ricordarli tutti è quasi impossibile. Dopo aver saltato i Giochi olimpici del 1956, la Nazionale dei dilettanti danesi fu iscritta per la prima volta a un Mondiale nell'edizione del 1958, venendo eliminata con 4 sconfitte contro Irlanda e Inghilterra nelle qualificazioni. La parentesi dilettantistica ebbe fine dopo che la Danimarca chiuse al terzo posto su 4 squadre il girone di qualificazione vinto dalla Cecoslovacchia per il campionato del mondo 1970. Finlandia a quota 4. Nell'incontro, Sophus Nielsen realizzò ben 10 reti che gli permisero, insieme a quella messa a segno nella prima gara, di laurearsi capocannoniere del torneo. [4] Nel frattempo la squadra non riuscì ad evitare l'ultimo posto nel girone di qualificazione al campionato d'Europa 1972, ma quello stesso anno riuscì a entrare nel torneo olimpico di Monaco, dove fu eliminata nella fase a gruppi che dava accesso alle semifinali. Il risultato fu contestato invano dagli italiani, la cui contemporanea vittoria sulla Bulgaria divenne inutile e li eliminò per aver segnato meno dei danesi. Non potendo schierare i professionisti chiuse al quarto posto, sconfitta in semifinale dall'Unione Sovietica e nella finale per il terzo posto dall'Ungheria. Al 36' Ferguson commette fallo su Edmundsson e rigore per le Isole Faroe. La Francia riscatta il pesante ko casalingo con il Brasile di giovedi' al Saint Denis battendo per 2-0 in amichevole la Danimarca: al Geoffrey-Guichard di Saint Eti... Dick Advocaat non e' piu' l'allenatore della Serbia. Già qualificati agli ottavi, i danesi avrebbero affrontato il Marocco in caso di sconfitta nell'ultima gara del girone contro la Germania Ovest. Inutili in tentativi dei tedeschi di pareggiare. Occupa il 12º posto della graduatoria.[1]. Nel match valido per il girone D, la squadra di Loew esce sconfitta per 2-0 dalla Polonia dopo che per quasi un'ora aveva do Avversario fu il favorito Brasile, campione uscente, contro il quale i danesi disputarono una grande gara senza alcun timore reverenziale. Sono invece i padroni di casa Al 6' della ripresa ad andare in vantaggio con Milik che, ben lanciato da Piszczek, di testa anticipa Neuer in uscita spedendo la palla all'angolino basso di sinistra. Ma Benjaminsen lo sbaglia. [6] È stata anche definita il più grande al mondo tra i cult team, per aver conquistato la fantasia e la simpatia di intere generazioni di sportivi. La prima sconfitta fu per 3-2, nuovamente ad opera della Spagna, mentre le successive furono entrambe per 2-0 rispettivamente contro Germania Ovest e Italia. In quegli anni si formarono comunque dei giovani calciatori di livello internazionale, che avrebbero portato la squadra ai successi degli anni ottanta e novanta. I migliori talenti danesi avevano iniziato a giocare in club professionistici stranieri e divenne sempre più difficile mettere insieme una buona squadra con i dilettanti rimasti in patria. Le critiche e la discontinuità di risultati portarono alle dimissioni di Møller Nielsen, che divenne il CT della Finlandia. I campioni del Mondo della Germania cadono a Varsavia. I primi segnali del nuovo corso si ebbero nelle qualificazioni ai Mondiali di Spagna 1982, dove la Danimarca, pur eliminata da Italia e Jugoslavia, fu l'unica Nazionale in grado di sconfiggere gli Azzurri nelle partite ufficiali che li portarono alla trionfale vittoria nella finale di Madrid. Presenze e reti aggiornate al 14 ottobre 2020. Rose nazionali di calcio Questa sezione mostra le rose giocatori delle nazionali di calcio che partecipano al mondiale di calcio di : nome del calciatore, squadra di club di appartenenza, ruolo del giocatore. Inserita in un girone proibitivo, nel primo incontro sconfisse a sorpresa gli olandesi vice-campioni del mondo per 1-0, nel secondo fu battuta dal Portogallo per 3-2 subendo il gol decisivo negli ultimi minuti e venne eliminata dalla Germania, che la sconfisse per 2-1. Ecco le condizioni del giocatore della Sampdoria, Mikkel Damsgaard. La nazionale di calcio della Danimarca (in danese Danmarks fodboldlandshold) è la rappresentativa calcistica della Danimarca e ha come colori il bianco e il rosso, che si richiamano al cromatismo della bandiera nazionale. Il suo posto fu preso dallo svedese Bo Johansson,[10] che due anni prima aveva guidato al titolo nazionale il piccolo club danese del Silkeborg IF. La filosofia di Piontek impose la vittoria, i tedeschi furono superati per 2-0 e l'avversaria agli ottavi fu l'ostica Spagna, in una sorta di rivincita dalla semifinale europea di due anni prima. [7], Il periodo che seguì fu di transizione, la Danimarca si qualificò agli Europei di Germania Ovest 1988 eliminando la pericolosa Cecoslovacchia, ma non ripeté le prestazioni degli ultimi anni nella fase finale, perdendo tutte e tre le partite del suo gruppo. Dopo essere passata in vantaggio su rigore, la squadra controllò il gioco negli ottavi contro la Spagna fino agli ultimi minuti del primo tempo, quando un disastroso retropassaggio di Jesper Olsen liberò Emilio Butragueño che, solo davanti al portiere, segnò facilmente. Considerata una delle rivalità più sentite nel mondo del calcio, ha origini più politiche che altro, date le numerose guerre tra i due paesi in passato. Fu solo nel 1971 che la Federazione diede l'assenso a schierare anche i professionisti in Nazionale. Dopo la delusione per la mancata partecipazione ad Euro 2016, il ct Morten Olsen, da 15 anni alla guida della nazionale, si dimise di comune accordo con la federazione. Nella sua bacheca spiccano la vittoria del campionato d'Europa nel 1992 e della seconda edizione della FIFA Confederations Cup nel 1995. La rivalità si è accesa soprattutto nel periodo a cavallo tra gli ultimi anni '80, nonché gli anni della Danish Dynamite, e i primi anni '90. E concluse la gestione nella partita contro l'Irlanda, che ha permesso ai danesi di qualificarsi per gli europei, inoltre quest'ultima, è stata la 34esima partita consecutiva da imbattuti per la Danimarca di Age Hareide. Stessa sorte nei gironi dei Mondiali 2010, dove la Danimarca perde per 0-2 contro i futuri finalisti. Qui la Danimarca riuscì a ottenere la qualificazione dopo aver battuto l'Irlanda agli spareggi (pareggio per 0-0 in casa e vittoria per 5-1 in trasferta con tripletta di Christian Eriksen). Definitions of Nazionale_di_calcio_della_Danimarca_Under-21, synonyms, antonyms, derivatives of Nazionale_di_calcio_della_Danimarca_Under-21, analogical dictionary of Nazionale_di_calcio_della_Danimarca_Under-21 (Italian) Nonostante il calcio professionistico si stesse affermando in molti Paesi, la Federazione danese scelse di conservare il dilettantismo e gestire la Nazionale con un budget limitato. Uno dei primi fu Allan Simonsen, attaccante del 1952 a cui fu assegnato il Pallone d'oro 1977 e che trascinò con le sue reti il Borussia Mönchengladbach a tre titoli di Germania tra il 1975 ed il 1977. Non riuscì poi a qualificarsi né per la fase finale dei Mondiali 2006, classificandosi terza nel girone vinto dall'Ucraina, né per quella degli Europei 2008, inserita nel girone con Spagna e Svezia, qualificatesi arrivando rispettivamente prima e seconda. Allarme Coronavirus nella Danimarca. [10] Oltre alle ottime prestazioni del portiere del Manchester United durante tutto il torneo, furono determinanti per la vittoria il solido impianto difensivo, lo spirito di sacrificio collettivo e il grande impegno professionale della squadra,[11] che comunque mai si avvicinò ai livelli tecnici e di spettacolo offerti dall'undici di Piontek.[3]. In semifinale furono battuti ai rigori i campioni uscenti dei Paesi Bassi, dopo che i supplementari si erano chiusi sul 2-2. Fra i giocatori più importanti nella storia della nazionale danese figurano John Hansen, Karl Aage Præst, Harald Nielsen, Allan Simonsen (Pallone d'oro 1977), Morten Olsen, Frank Arnesen, Peter Schmeichel, Preben Elkjær Larsen, Michael Laudrup, Brian Laudrup, Martin Jørgensen, Thomas Helveg e Jon Dahl Tomasson. Il primo incontro competitivo ci fu nel 1986, quando le due squadre si incontrarono ai gironi e la Danimarca prevalse per 2-0. [3], La conferma si ebbe nel successivo campionato del mondo 1986 in cui la nazionale, al suo esordio nella fase finale della manifestazione, raccolse unanimi consensi per il grande gioco espresso, il migliore mai esibito da una squadra danese. Al 10' della ripresa il pari ad opera di Hurme. Il processo di allineamento alle maggiori realtà calcistiche continentali avrebbe portato nel 1978 all'introduzione del professionismo anche nei campionati nazionali danesi.[4]. [3], «We are red, we are white, we are Danish dynamite!», Il primo successo dell'era Piontek fu nei Campionati nordici, dove la Danimarca conquistò per la seconda volta il titolo nell'edizione 1978-1980, dopo che dal 1933 era stato appannaggio esclusivo della Svezia. Questi incerti risultati le permisero di accedere alla fase a eliminazione diretta, dove la squadra si trasformò e diede spettacolo. Nella finale disputata il 26 giugno a Göteborg, i danesi sconfissero 2-0 la Germania grazie anche alle grandi parate di Schmeichel. La partita finisce 4-3 dopo i rigori e, nonostante una buona prova e il rigore parato nei supplementari da Kasper Schmeichel, viene eliminata. La vittoria per 4-1 negli ottavi contro la Nigeria, ottenuta con una convincente prestazione, permise alla Danimarca di giocare per la prima volta un quarto di finale del Mondiale. Nel 2012, tuttavia, in occasione dell'Europeo, grazie ad un gol di Michael Krohn-Dehli, i Danesi ottengono 3 punti a scapito dei rivali, che non saranno sufficienti per accedere ai quarti di finale. Decisiva fu la parata di Schmeichel sul tiro dal dischetto di Marco van Basten, l'eroe della precedente edizione. Dopo un avvio stentato la squadra inanellò una serie di vittorie consecutive che la portarono al secondo posto finale dietro alla Polonia e quindi agli spareggi con un'altra seconda qualificata per giocarsi un posto al mondiale. I campioni del Mondo della Germania cadono a Varsavia. Fu questo l'ultimo trofeo vinto dalla Danimarca. Poco prima dell'intervallo l'arbitro Atkinson ha sospeso il match di Belgrado valido per il girone I di qualificazione agli Europei del 2016. Affrontarono poi la prima fase a gruppi della rassegna iridata messicana con grande determinazione. Agli ottavi di finale incontra la Croazia. Nota bene: come previsto dai regolamenti FIFA, le partite terminate ai tiri di rigore dopo i tempi supplementari sono considerate pareggi. Danimarca: palmarés, risultati e partite della squadra di calcio (campionato del mondo, campionato d’Europa). Reparto difensivo : Kjaer, Agger, Simon Poulsen, Jacbosen, Bjelland, Okore, Wass. Grazie a questa vittoria l'Irlanda del Nord guida il raggruppamento con 6 punti. Ma la prima consacrazione a livello internazionale per la Danimarca di Piontek arrivò con il campionato d'Europa 1984 di Francia. I deludenti risultati portarono alla fine della gestione Piontek, che in quel periodo fu anche accusato di aver depositato fondi neri in un conto bancario in Liechtenstein. La delusione fu grande e venne quindi chiamato alla guida tecnica Morten Olsen, il capitano dei Danish Dynamite degli anni ottanta. Usa Entities Finder per trovare relazioni tra entità, cose, concetti e persone. Squadra nazionale di calcio Danimarca: piazzamenti ottenuti (vittoria del mondiale, semifinali, quarti di finale, gironi eliminatori, etc. Fu sconfitta all'esordio dai Paesi Bassi, che sarebbero arrivati alla finale con la Spagna, e vinse in rimonta per 2-1 con il Camerun. Vince invece l'Irlanda del Nord che a Belfast regola le Isole Far Oer per 2-0. al 6' nordirlandesi in vantaggio con McAuley. La nazionale di calcio della Danimarca (in danese Danmarks fodboldlandshold) è la rappresentativa calcistica della Danimarca e ha come colori il bianco e il rosso, che si richiamano al cromatismo della bandiera nazionale. Quello stesso anno non riuscì ad accedere al torneo olimpico di Tokyo, sconfitta nelle qualificazioni dalla Romania. Programmazione TV e streaming online per la Nazionale di calcio Danimarca :: Live Soccer TV. Tra gli avversari nazionali contro cui sono stati disputati almeno 10 incontri, la Danimarca presenta i seguenti saldi: NB: Come da regolamento FIFA le gare terminate ai rigori sono considerate partite pareggiate. Infine, nel Girone I, divisione dalla posta tra Albania e Danimarca che chiudono la sfida sull'1-1. Twittern ## Italia ... Al 10' della ripresa il pari ad opera di Hurme. La stampa accusò Piontek di non aver saputo gestire gli enormi sforzi profusi dai suoi giocatori alle temperature elevate del Messico, mentre questi imputò la sconfitta al senso di appagamento provato dai danesi per l'ottimo torneo fino ad allora disputato. Perché molti dei giocatori li hanno richiamati dalle vacanze, dove facevano vita allegra e, si spera, sesso. La rivalità più forte della Danimarca è con i vicini Svedesi. La Nazionale di calcio Danimarca ( danese : Danmarks fodboldlandshold ) rappresenta la Danimarca nel Football Association ed è controllata dalla Federcalcio danese (DBU), l'organ Portieri : Stephan Andersen, Anders Lindegaard, Kasper Schmeischel. [3], Al termine della fase a gruppi, molti inserirono i danesi nel lotto dei favoriti alla vittoria finale, in virtù del gioco e dei risultati spettacolari ottenuti. [4], Nel 1952, la Danimarca fu eliminata ai quarti del torneo olimpico di Helsinki dalla Jugoslavia, che si sarebbe poi aggiudicata la medaglia d'argento. [8], L'incredibile trionfo fu ottenuto con un crescendo di prestazioni; dopo il pareggio per 0-0 nell'esordio contro l'Inghilterra, arrivò la sconfitta per 2-1 contro i tradizionali rivali della Svezia.

Frasi Sul Sentirsi Diversi, Mia Martini 1975, Pieve Di Ledro Dove Mangiare, Armani/silos Mostra Lindbergh, Beyer Esercizio 32, Zombies 2 Trailer Italiano, Ragazza Paradiso Karaoke, Giovanissimi Provinciali Girone F, Offerte Mare Luglio 2020 Puglia, Bau Bau Beach Jesolo,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment